Come migliorare la visibilità di un business con la Local SEO

Come migliorare la visibilità di un business con la Local SEO

Per tutte quelle attività che agiscono entro i confini di un’area territoriale ben definita in termini geografici, fare Local SEO è un ottimo punto di partenza per svoltare nel mondo del business.

Che cos’è la Local SEO?

Nota anche come Local Search, trattasi sostanzialmente di un accurato lavoro di posizionamento organico del sito internet di riferimento sui motori di ricerca, ma in ottica locale. Lo scopo prioritario di quest’attività è quella di dare l’opportunità alle imprese che decidono di puntare sulla Local SEO di farsi trovare più facilmente dagli internauti, nella circostanza in cui stessero cercando informazioni su un prodotto, su un servizio, sull’offerta commerciale o su un catalogo, disponibile a livello locale.

Dare priorità alle strategie di Local SEO è un modo molto intelligente per acquisire nuovi clienti nei paraggi. Se la concorrenza si muove in anticipo, prestando massima attenzione a strategie di Local Search, c’è il rischio di perdere una fetta considerevole della clientela, residente in città.

Fare Local SEO, pertanto, vuol dire aumentare la visibilità organica su Google e su search engine del calibro di Yahoo!, di Yandex e di Bing con lo scopo preciso di intercettare quanti più clienti possibili che si trovano in un’area geografica circoscritta. L’algoritmo di Google è continuamente in evoluzione e per questo motivo riesce a far venire fuori tutte quelle attività più vicine alla posizione di chi digita una specifica query.

Come funziona la Local SEO?

Un esempio concreto si dimostra molto utile per capire la logica di funzionamento della Local SEO. Un internauta, residente a Roma, deve acquistare un armadio, perché si è trasferito in un nuovo appartamento. Digitando un’interrogazione di ricerca su Google, direttamente dal suo smartphone, tipo “armadi a ponte componibili”, visualizzerà l’elenco dei risultati relativi all’area geografica in cui si trova. Tutto ciò si spiega, grazie al fatto che sulla base di query precedenti e alla geolocalizzazione attivata, l’algoritmo di Google selezionerà in automatico i punti vendita a Roma, in quanto prossimi alla posizione dell’utente, dove sono disponibili per l’appunto “armadi a ponte componibili”.

Quali sono le reali motivazioni per cui fare Local SEO conviene?

Di motivi concreti per cui fare Local SEO è decisamente conveniente ce ne sono a iosa.

Eccoli in rapida carrellata.

  • Fatturato, profitti e vendite online, ossia i numeri principali del business, ne giovano in maniera evidente. Se ciò è possibile, lo si deve anche al fatto che ad oggi, gli utenti preferiscono navigare su internet, utilizzando i dispositivi mobili, dove spesso è inserita la geo-localizzazione. Quindi, i risultati delle query digitate su smartphone, tablet e phablet finiscono per forza di cose per incidere sull’acquisto del prodotto/servizio finale.
  • Aumenta il traffico di qualità sul sito web. Mediante Local SEO, coloro che accedono al sito internet e sono residenti nei paraggi dell’attività, hanno maggiori possibilità di concludere una transazione online, di registrarsi alla newsletter, di iscriversi alla pagina Facebook/Twitter/Instagram, di chiedere un preventivo online, a seguito dell’inserimento dei dati personali all’interno dell’apposito form. Insomma, trattasi di prospect e di lead qualificati, clienti potenziali. Sempre meglio che partire da zero con l’internauta che si è collegato al portale di e-commerce quasi per caso.
  • Aumento del numero di conversioni e diminuzione della frequenza di rimbalzo. Tutti questi utente, potenzialmente interessati agli articoli di una determinata attività, anche perché situata nelle vicinanze, hanno maggiori chance di rispondere ad una delle call-to-action, precedentemente indicate. Inoltre, permangono più tempo sul sito internet, perché maggiormente interessati a cercare informazioni precise. Ne consegue che la frequenza di rimbalzo diminuisce drasticamente se si fa Local SEO.
  • Ottenimento di più visibilità in ambito locale. Fare Local SEO vuol dire anche contare su una forte brand awareness in quella determinata area geografica, in cui ha sede l’attività. Questo perché ci si fa conoscere nel mondo del web, in riferimento ad una determinata area territoriale circoscritta.
  • Ottenimento di maggiore affidabilità ed autorevolezza. Lavorare in ottica SEO a livello locale, vuol dire non solo farsi conoscere ed essere più visibili, ma anche apparire maggiormente affidabili ed autorevoli. In questo modo, la Local SEO è uno strumento potentissimo quando si tratta di creare un forte vantaggio competitivo a favore di una realtà imprenditoriale piuttosto che di un’altra.

Come fare Local SEO?

Google posiziona i risultati tenendo conto in pratica di ben tre aspetti cruciali:

1. La rilevanza, ossia il rapporto di coerenza che intercorre tra le informazioni ricercate dall’utente con la pertinenza dell’offerta di una determinata attività.

2. La distanza che si ha fra l’internauta e l’attività: questa è strettamente connessa all’indirizzo IP della postazione multimediale in uso, alle keyword connesse alla località e alla localizzazione del numero di cellulare. Quindi, in riferimento alla query precedentemente citata, per andare a colpo sicuro quando si desidera avere risultati più precisi, tanto vale digitare su Google “armadi a ponte componibili Roma”.

3. Il ruolo determinante dell’awareness dell’attività in rapporto alla concorrenza di settore.

Questo parametro è strettamente connesso ai contenuti presenti sul web e al livello qualitativo e quantitativo dei link in entrata ed in uscita che rimandano al sito internet dell’attività.

Le regole per una strategia di successo in ottica di Local SEO

Pertanto, vengono proposte a mo’ di elenco puntato, i capisaldi da tenere in considerazione in una strategia di Local SEO che si dimostri foriera di risultati.

  • Il sito web deve essere mobile friendly. Il sito internet di un’impresa deve essere prima di tutto mobile friendly. Le pagine devono caricarsi velocemente, anche se si naviga via smartphone o via tablet. Spesso, quando si utilizzano i dispositivi mobili, la connessione non è stabile come il wi-fi di casa o come il cavo ottico. Motivo per cui, le pagine di un sito web mobile non devono essere particolarmente pesanti. In caso contrario, chi naviga via smartphone o via tablet, se cercherà informazioni sugli “armadi a ponte componibili Roma”, a fronte di eventuali rallentamenti, cercherà il sito internet di un altro punto vendita. Quindi, tenendo conto che, in genere, chi si serve dei terminali mobili per navigare sul web ha maggiori possibilità di rispondere ad una chiamata all’azione, è opportuno che il sito web mobile sia quanto più responsive possibile. L’accesso alle pagine web e la visualizzazione dei contenuti deve essere praticamente intoccabile. Anche via mobile.
  • Riferimenti locali chiaramente indicati a sito per quanto riguarda l’attività. All’interno del portale di un attività non possono mancare in ognuna delle sue pagine web i riferimenti locali. Obiettivo? Farsi trovare dai clienti potenziali nella maniera più semplice possibile. Quindi, il nome dell’azienda, il suo indirizzo e i contatti è meglio inserirli preferibilmente all’interno del footer. E per ciò che concerne la pagina del contatti? Qui, la mappa su Google non deve mai mancare, perché dà a chi vi accede la possibilità di consultare l’itinerario per raggiungere la sede nei tempi più rapidi possibili.
  • Prestare attenzione al blog aziendale. In ambito di Local SEO, ricorrere al blog è una soluzione intelligente per farsi notare dalla clientela nelle vicinanze. I contenuti, pertanto, vanno curati nei dettagli e ottimizzati SEO, tenendo ovviamente conto nei meta tag, nelle URL, nelle immagini e naturalmente nel copy dell’aspetto locale.
  • Dare la giusta importanza alla link building. Relazionarsi ai portali di attività complementari al business dell’attività, puntando su una strategia di link building, si dimostra una strategia vincente. Il link di rimando, infatti, rende più appetibili le pagine web del sito sia sui motori di ricerca che agli occhi dei clienti effettivi e potenziali. Tante più menzioni, citazioni, rimandi al sito o al blog si hanno, meglio se di alta qualità, tanto più il business ne trae giovamento. Ecco spiegato il motivo per cui il livello qualitativo e l’originalità di contenuti deve essere sempre ai massimi livelli. Chi li legge, deve sempre trovarli utili e funzionali.
  • Impiego di Google My Business. La scheda dell’attività va necessariamente registrata su Google My Business. Trattasi di un’operazione gratuita che dà agli internauti tutta una serie di informazioni utili, come ad esempio gli orari di apertura e di chiusura, le recensioni, il come raggiungere la sede. Insomma, avere Google My Business è sinonimo di autorevolezza ai massimi livelli.
  • Pagina Facebook Aziendale. La pagina Facebook aziendale non deve mai mancare, perché offre la vantaggiosa opportunità di localizzarsi al meglio sui motori di ricerca.

 

Contributo di Gabriele Rispoli, consulente SEO fortemente specializzato in seo tecnica e seo per progetti ad alto rischio.

Andrea B.