Come organizzare una festa privata

Come organizzare una festa privata

festa privata

Da quando abbiamo vissuto il periodo del Covid-19 il gusto di andare alle feste si è perso un po’. Ora che stiamo cominciando a tornare lentamente alla normalità, potrebbe essere una valida idea organizzare una festa privata. Per fare ciò serve pianificare tutto nei minimi dettagli, dalla scelta della location (che può essere anche a casa dipende dalle tue intenzioni), alla scelta del numero di ospiti, alla scelta del buffet. Tra le idee alternative per un party del genere potrebbe anche esserci quella di assumere un barman per feste private, o di fare l’angolo del sigaro. Insomma di idee fantasiose ce ne sono tante, per cui cerchiamo insieme di stabilire quali sono i punti fondamentali da sviscerare per organizzare un party divertente adatto a te e ai tuoi ospiti.

Qualche idea sfiziosa

Partiamo ad analizzare qualche idea sfiziosa per rendere affascinante una festa privata, ancor più se a casa. Diciamo che in linea di massima serve particolare attenzione ai dettagli, ovvero tenere traccia di ogni cosa, di ogni elemento capace di differenziare il tuo party da quelli che usualmente organizzano gli altri. Drink, buffet, buona musica e buona compagnia sono gli elementi caratteristici per fare realmente la differenza, fermo restando anche l’individuazione del motivo che ti spinge a mettere in piedi una festa.

Il catering

Il servizio di catering è il primo elemento in assoluto a cui dare importanza. Non devi certo lasciare digiuni i tuoi ospiti, anzi devi permettere loro di mangiare con piacere, di gustare qualcosa di nuovo di sfizioso e sentirsi appagati in corso di festa. Puoi chiedere al servizio di catering di occuparsi anche dell’angolo dei drink, anche se assumere un barman per l’occasione è l’idea migliore per fare qualcosa di diverso in assoluto.

La scelta degli ospiti

Sicuramente hai una cerchia di amici e di parenti con cui hai contatti più stretti e con cui vorresti trascorrere del tempo di intrattenimento. Cerca però di evitare imbarazzi magari invitando persone che tra loro non vanno d’accordo o che non hanno a piacere di passare del tempo insieme. In questo modo eviterai inutili imbarazzi, anche perché si fa una festa per ridere non per discutere.

La musica

Veniamo ora alla parte divertente, la musica. Ti consigliamo vivamente di prendere contatti con un DJ professionista, che possa proporre un repertorio adatto ai tuoi ospiti, al tema della serata e all’organizzazione della festa nel suo insieme. Deve essere pronto a farvi ballare e divertire, ma al contempo di intrattenervi mentre mangiate e bevete con della musica di sottofondo. Scegli un servizio che ti eviti vuoti di musica, magari un DJ che si fa coadiuvare per fare turni alla consolle. Ovviamente decidi anche in base al budget che hai a disposizione.

La location, in giardino tanto meglio

Per la location hai davvero l’imbarazzo della scelta. Puoi scegliere di farlo dentro casa se lo spazio te lo permette, anche se dovrai fare qualche piccolo spostamento dell’arredo per gestire meglio gli ospiti. O ancora puoi organizzarlo in un locale, in un ristorante, una sala eventi e qualunque altra location esterna, se il budget te lo permette.

Tuttavia se hai la casa con giardino non c’è niente di meglio di un party all’aperto. In questo modo rimarrai nel calore di casa tua, e farai sentire ancor più a loro agio gli ospiti. Trattandosi del tuo giardino puoi decidere anche di organizzare una festa a tema, scegliere un colore, dei costumi, un periodo storico, insomma qualunque idea ti venga per ritrovare il gusto di divertirsi. Ovviamente musica a parte non dimenticare di scegliere anche altre attività di intrattenimento, come animazione, karaoke, bagno in piscina se ce l’hai e tanto altro ancora.

Andrea B.